felipe

Una notizia scioccante, soprattutto per Felipe Anderson, attaccante della Lazio. Il padre sarebbe stato arrestato con l’accusa gravissima di duplice omicidio. Il padre del giocatore biancoceleste, Sebastiao Tomè Gomes, avrebbe avuto un pesante litigio con l’ex fidanzato della moglie, tale Bruno Santos Silva, al termine del quale lo ha inseguito con la sua auto a una velocità impressionante. Una folle corsa che non poteva che finire nel peggiore dei modi per i due veicoli. La macchina guidata dal padre di Felipe e la moto dell’ex fidanzato della moglie hanno poi perso il controllo schiantandosi su un’abitazione e coinvolgendo nell’incidente un’altra persona, Noemia Caldeira Gomes. La donna, 61enne, è morta mentre stava dormendo tranquillamente nella sua casa. Mentre il giovane 30enne Santos Silva sarebbe morto qualche ora in ospedale. Adesso Sebastiao , presentatosi spontaneamente in caserma dopo l’accaduto confessando tutto, rischia 30 anni di carcere per omicidio volontario e colposo. Adesso Felipe, messo al corrente dell’incidente questa notte stessa, è molto scosso ed è in costante contatto con la famiglia. Ancora non è certo se chiederà alla società di poter rientrare nelle prossime ore in Brasile per stare vicino al padre, e se resterà a Roma seguendo da lì la vicenda.