amanda-bynes

Amanda Bynes e il vizio di rubare

L’attrice Amanda Bynes è stata protagonista ieri di un tentato taccheggio. Sarebbe già stata beccata in questi giorni a rubare un cappellino da 20 dollari. La giovane recidiva ha da qualche tempo assunto strani comportamenti. Ieri ad esempio è stata ripresa dalle telecamere di un negozio d’abbigliamento a New York mentre ballava freneticamente girando tra i vari scaffali e uscendo in seguito senza pagare con una camicetta. Si difende dicendo di essere uscita un attimo per recuperare il portafoglio dimenticato in auto, ma come riferito dalla commessa non è questa la verità. Nessuno ha però sporto denuncia, ma è evidente, secondo le autorità, che Amanda abbia bisogno di un aiuto psichiatrico per non divenire un pericolo per sé stessa o per gli altri.
Non è la prima volta che l’attrice si mette nei guai. Nel marzo del 2012 viene fermata e multata dalla polizia perché parlava al telefono e il mese dopo arrestata per guida sotto effetto di stupefacenti e aver urtato un’auto di polizia. Nel luglio del 2013 invece è stata ricoverata in un centro di valutazione psichiatrica dopo aver appiccato volontariamente fuoco nel vialetto di casa sua.