Il tribunale di Kabul ha emesso 4 condanne a morte per impiccagione nei confronti di 4 responsabili dell’omicidio di Farkhunda, una giovane donna massacrata e bruciata viva perché accusata ingiustamente di aver profanato il Corano

linciaggio Farkhunda, 4 condanne a morte

Il tribunale di Kabul ha emesso quattro condanne a morte per i responsabili del linciaggio in piazza di una giovane donna di 27 anni affetta da disturbi psichici. Farkhunda, questo il nome della ragazza picchiata a morte, trascinata per strada e data alle fiamme il 19 marzo scorso nella capitale afghana, era stata accusata ingiustamente di aver bruciato in una moschea una copia del Corano, libro sacro ai musulmani. La commissione d’inchiesta incaricata dal presidente afghano Ashraf Ghani per far luce sull’accaduto non ha trovato alcuna prova che dimostrasse la profanazione del corano da parte della ragazza e così il 2 aprile era stata ritenuta innocente, mentre furono chiamati a processo (iniziato sabato scorso), 49 imputati, tra cui 19 poliziotti accusati di omesso soccorso. Tredici funzionari erano stati sospesi per ‘negligenza’ dal ministero dell’interno, incluso il portavoce della polizia di Kabul, Hashmatullah Stanik. Dopo il tragico episodio si sono susseguite proteste e manifestazioni in piazza a Kabul proprio contro le forze della sicurezza afghana accusate di non aver agito in difesa della ragazza mentre veniva massacrata. Adesso 4 di loro, Zain-ul-Abedin, Mohammad Yaqoob, Mohammad Sharif e Abdul Bashir, sono stati condannati a morte e possono presentare appello.

A condannare l’uccisione di Farkhunda anche i talebani, che avevano minacciato punizioni severissime per i responsabili del suo omicidio. Oltre alla condanna per impiccagione a 4 dei responsabili del violento e ingiustificato assassinio altri 8 imputati sono stati condannati a 16 anni di reclusione. L’emittente al-Jazeera riferisce inoltre che altri 18 imputati sono stati rilasciati per mancanza di prove. Il processo è stato aggiornato a sabato dal giudice del tribunale di Kabul, quando emetterà anche la sua sentenza nei confronti di altri 19 imputati.