Il leader dei New Dada e successivamente di Krisma è morto il 29 gennaio a Varese per una malattia incurabile

arcieri

È morto Maurizio Arcieri, pioniere della musica elettronica italiana. Il cantante, che da anni viveva a Castelveccana, era malato da tempo e si è spento al’età di 73 anni all’ospedale di Varese. Maurizio è arrivato al successo con il complesso New Dada, poi si è confermato un grande protagonista del panorama musicale italiano con una nuova carriera da solista, e infine con la compagna Christina Moser ha formato i Krisma.

Grande innovatore, e sempre attento alle tendenze d’avanguardia che arrivavano dall’estero, fece da spalla ai Beatles nel loro celebre concerto italiano al Vigorelli.
Con lui hanno collaborato artisti come Vangelis, Hans Zimmer, Subsonica e Franco Battiato, e fra i suoi brani di maggior successo ricordiamo: 5 minuti e poi, L’amore è blu, Water e Many Kisses. Di lui si ricorda il gesto di punk estremo che fece durante un concerto alla fine degli anni Settanta, quando rispose alla contestazione di una parte del pubblico tagliandosi volontariamente un dito.

Maurizio fu anche attore di fotoromanzi, lavorò per la Rai con la realizzazione di programmi come “Pubblimania” e “Sat Sat”, e fondò il canale satellitare KrismaTv. In realtà il suo stile all’epoca non era minimamente vicino a quello che proponeva il panorama musicale italiano, così Maurizio decise di andare in Inghilterra insieme alla compagna: “La verità è che dall’Italia noi scappammo! Ce ne andammo a Londra poiché in quella città era tangibile la vivacità musicale, non si poteva certo dire la stessa cosa per il nostro Paese, o quantomeno non per noi”, aveva detto il cantante un po’ di tempo fa. Quando sbarcarono a Londra era il 1975, un’epoca in cui l’intera generazione rompeva il muro dell’indifferenza grazie alla musica, e nasceva il Punk, stile che combaciava alla perfezione con la musica di Maurizio. Volendo specificare è possibile ricondurre la musica dei Krisma al Synth Pop, genere appartenuto successivamente ad artisti come Gary Numan o a gruppi quali Ultravox e Omd. Ultimamente il grande pubblico lo riscoprì insieme alla compagna Christina come presenza fissa al Chiambretti Night. Nel 2004 invece fu chiamato da Franco Battiato a vestire i panni di produttore per Dieci Stratagemmi. L’amicizia col cantautore siciliano è riconducibile agli anni 60, quando Maurizio, ai tempi famosissimo grazie ai New Dada, aiutò lo sconosciuto Battiato (aprirono il concerto dei Beatles), che non dimenticando mai il gesto volle restituirgli il favore.