Acqua potabile: non è più solo un sogno. Grazie ActionAid

Nelle nostre abitazioni è cosa banale avere tanti rubinetti, dal bagno alla cucina, dai quali fuoriesce con un semplice clic acqua potabile a sufficienza della temperatura desiderata. Meno banale e normale risulta essere in molti Paesi del mondo, dove c’è un’elevata carenza di acqua a disposizione delle popolazioni. Il diritto all’acqua potabile è riconosciuto un diritto fondamentale dell’uomo,insieme a quello dei servizi igienico-sanitari nella Dichiarazione Universale dei diritti umani. Acqua è sinonimo di vita. Dove manca acqua i terreni sono aridi, con ripercussioni negative sui raccolti e quindi sulla possibilità di procurarsi il cibo; assenza di acqua potabile significa utilizzare acqua di fonti non sicure, con elevate possibilità di contrarre infezioni e malattie molto spesso letali. La carestia di acqua è un fenomeno diffuso nei Paesi più poveri del mondo, come nella zona dell’Africa Subsahariana. In questi territori la scarsità delle piogge e la enorme profondità delle falde acquifere unita alla mancanza di tecnologie per la potabilizzazione dell’acqua, hanno creato una situazione di allarme generale.

Non possiamo rimanere inermi davanti alla consapevolezza che non solo adulti, ma anche e soprattutto bambini vivono in villaggi, nei quali l’acqua è completamente assente. Ogni mattina, donne e bambini devono camminare per ore e ore per raggiungere il primo pozzo di acqua potabile, caricare e poi rifare la stessa strada a piedi. I bambini hanno diritto a vivere in condizioni dignitose, il diritto della garanzia dei servizi igienico-sanitari deve essere riconosciuto a tutti. Molti bambini costretti a seguire le loro madri nel lungo cammino giornaliero per la provvista dell’acqua potabile, non possono frequentare la scuola. Si innesca una reazione a catena, in base alla quale viene meno un altro principale diritto dell’uomo, quello dell’istruzione.

Sulla base del presupposto che i diritti fondamentali dell’uomo devono essere garantiti a tutti, ma soprattutto nella consapevolezza che i bambini prima di tutti hanno diritto a vivere in condizioni dignitose, ActionAid da anni si occupa delle popolazioni più povere del mondo.

Davvero importante è il lavoro di ActionAid per garantire acqua potabile in tanti Paesi africani. In effetti, il vero problema in questi Paesi, non è la mancanza di acqua, ma la mancanza di strumenti necessari a scavare in profondità per trovare le falde sotterranee e la mancanza di strumenti e tecnologie necessarie a renderla potabile.

Al fine di sensibilizzare le persone al problema, ActionAid in collaborazione con un famoso fumettista, Gud, ha realizzato un fumetto per raccontare una storia verosimile di una bambina africana costretta a svegliarsi ogni mattina all’alba per accompagnare la propria madre lungo un cammino di ore per raggiungere un pozzo.

Un bel giorno al risveglio scopre che da quel momento in poi, non deve più camminare per ore, ma che nel proprio villaggio era stato costruito un pozzo di acqua. Da quel giorno tutti i bambini potranno iniziare a frequentare la scuola e ringraziano ActionAid per aver dato loro la possibilità di vedere realizzato il sogno di avere acqua nel proprio villaggio, ma anche di aver tutelato il loro diritto all’istruzione.

Per San Valentino, il giorno dell’amore, fate un regalo con il cuore. Con l’adozione a distanza di ActionAid garantite a un bambino in Africa l’accesso a acqua, cibo, istruzione e cure mediche, dategli la possibilità di costruirsi una vita dignitosa. Un gesto d’amore, che riempirà anche la vostra vita di profonde emozioni.