Abusava sessualmente di minori costringendoli a praticare sesso di gruppo all’interno dei locali parrocchiali. Gli abusi risalgono a qualche anno fa, quando esercitava le sue funzioni a Salta, una città argentina, e prima di essere trasferito alla parrocchia di San Luigi Gonzaga, nel quartiere Parioli

prete

È stato arrestato un sacerdote di 46 anni con l’accusa di essere un violentatore seriale. Si tratta di Alessandro De Rossi, prete della parrocchia di San Luigi Gonzaga, vicino a piazzale delle Muse, nel quartiere romano dei Parioli. È stato bloccato oggi, venerdì 2 gennaio, per ordine della magistratura di Salta, città argentina al confine con il Cile. Proprio a Salta, infatti, il prete aveva commesso abusi sessuali su alcuni minori ed era ricercato in ambito internazionale perché colpito da un ordine di carcerazione emesso dalle autorità argentine. De Rossi è ritenuto responsabile di aver corrotto dei minorenni ed aver abusato sessualmente di loro all’interno dei locali parrocchiali nel periodo in cui esercitava le sue funzioni in Argentina, qualche anno fa. Costringeva anche alcuni di loro a praticare sesso di gruppo, e amava ritrarre le sue piccole vittime con foto e filmati.