1993: serie tv Sky Atlantic

La serie TV 1993 è il seguito di 1992, serie andata in onda per la prima volta nel 2015 su Sky. Nata da un’idea di Stefano Accorsi e diretta dal regista Giuseppe Gagliardi, questa nuova stagione della serie, in onda sempre su Sky a partire dal 16 maggio, prosegue il racconto di uno dei periodi più convulsi e drammatici delle recente storia italiana. Il racconto iniziato con 1992 parte dal terremoto politico avvenuto in quegli anni con l’inchiesta Mani Pulite, la crisi di Bettino Craxi, del suo governo e del suo partito, il partito socialista, le stragi mafiose che hanno sconvolto l’intero Paese.

A questo contesto storico si uniscono fatti e personaggi di finzione che intrecciano le loro storie con gli eventi e i personaggi reali di quei giorni. I principali protagonisti di quel periodo compaiono tutti nella serie, dal già citato Craxi a Silvio Berlusconi (interpretato da Paolo Pierobon) che in quel periodo si apprestava a sfruttare il vuoto politico e morale creato da questa inchiesta per fare il suo ingresso in politica. È presente Antonio Di Pietro (interpretato da Antonio Gerardi) il magistrato che diede inizio all’inchiesta. A questi personaggi reali si affiancano personaggi di fantasia, tra cui il protagonista principale, Leonardo Notte (Stefano Accorsi), Pietro Bosco (Guido Caprino), Veronica Castello (Miriam Leone) e Luca Pastore (Domenico Diele).

La trama di 1993

La serie tv 1993 si apre con una scena che ricostruisce la famosissima protesta contro l’allora capo del governo Craxi, che venne fatto bersaglio di un fitto lancio di monetine da parte di numerosi cittadini, in seguito allo scoppio del caso Tangentopoli. Infatti in questa stagione si parlerà di come il mondo della politica affrontò il vuoto creato da quello scandalo, con nuove figure pronte ad emergere e a sostituire quelle vecchie.

Le vicende politiche e giudiziarie non sono comunque in primo piano ma fanno da contorno e da ambientazione per le vicende personali dei principali protagonisti, i quali non sono personaggi realmente esistiti, ma che comunque traggono ispirazione da quello che era il mondo dello spettacolo e della politica in quegli anni. La serie tv 1993, come la stagione precedente, ha l’obiettivo di ricreare quella che era l’atmosfera di quegli anni difficili, attraverso le vicende dei personaggi, dove quasi tutti inseguono il successo o il potere, ma che dovranno anche scontrarsi con le conseguenze delle loro ambizioni.

I personaggi di 1993

I personaggi di questa stagione sono gli stessi di quella precedente ma c’è da registrare l’ingresso nel cast di Laura Chiatti nel ruolo della moglie di Leonardo Notte. Proprio su quest’ultimo continuerà a ruotare la narrazione. Il pubblicitario di Fininvest che spinge per una candidatura alle elezioni di Silvio Berlusconi continuerà a perseguire il suo scopo. Ci sarà poi Luca Pastore, il poliziotto che fa parte del team di inchiesta di Mani Pulite, e che nel mentre deve anche affrontare le sue gravi vicende personali. Non è da dimenticare la soubrette Veronica Castello e la sua fame di successo e il politico della Lega Nord Pietro Bosco, che continuerà la sua scalata al potere.

Dunque i presupposti per un nuovo successo della serie TV 1993 ci sono. Successo che andrà di pari passo con le critiche che inevitabilmente pioveranno da parte dei reduci di quella stagione politica.